Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘pessimismo’

Caro Presidente Berlusconi,
sono un’imprenditrice, mi piace definirmi tale, anche se la nostra attività è una piccola realtà nel campo dell’agricoltura, poco più che familiare.

Oggi ho dovuto fare una cosa che nessun imprenditore con un minimo di coscienza vorrebbe mai fare: ho detto ai miei due unici dipendenti che non potrò più continuare a mantenere i loro contratti a tempo indeterminato, e ho dato loro il regolare preavviso di due mesi prima del licenziamento. Li riassumerò entrambi a tempo determinato, non appena riprenderà il lavoro (spero presto).

Eravamo rimasti gli unici, nel nostro campo, a continuare a credere che alle persone va tributato rispetto e che la dignità del lavoro passa anche attraverso la corresponsione di contributi, tredicesime, quattordicesime e quant’altro. Non credevo che l’imprenditore dovesse per forza essere un pescecane che pensa solo al profitto, anzi, ero convinta che un’impresa fosse anche un’occasione per dare del lavoro, per fare crescere un’economia intorno a sé che crei felicità e soddisfazione.

Sbagliavo. Questo ragionamento è vecchio, antiquato, non paga. Non dormirò per alcune notti, mi verrà sicuramente qualche mal di pancia, ma dopo questa “cura” sarò una persona nuova, più scaltra, con il classico “pelo sullo stomaco”. Non mi farò più impietosire da ragionamenti progressisti, non ascolterò più le sirene dei quadri economici globali e moderni. Un passo indietro, alla semplice economia della piccola azienda, rapace e autodeterminata, e gli altri si fottano.

Ah, e sicuramente smetterò di emettere tutti quegli scontrini, che tanto poi ci sono i condoni.

Annunci

Read Full Post »